ven

23

ott

2015

Flibanserin è ora disponibile negli USA: aiuterà a migliorare la vita sessuale delle donne?

Flibanserin, il primo e unico farmaco con indicazione al trattamento delle donne in premenopausa con riduzione della libido, è da pochi giorni disponibile negli USA, dopo un lungo e controverso iter che ha portato alla sua approvazione FDA il 18 agosto 2015. L’uscita del farmaco sul mercato, il cui nome commerciale è Addyi, rappresenta un risultato storico per la medicina della sessualità, in particolare per la salute sessuale femminile. Nonostante il lungo dibattito che ha accompagnato l’approvazione del flibanserin, ciò che molte donne desiderano sapere è se il farmaco aiuterà o meno la loro vita sessuale.

 

Mentre le problematiche sessuali possono essere difficili da discutere per molte donne e i loro partner, è importante riconoscere che il sesso e l'intimità sono alcune delle esperienze straordinarie dell'essere umano. Quando il sesso va male, e ciò avviene per le donne molto più spesso di quanto possiamo immaginare, le conseguenze possono devastare le relazioni personali e la salute personale. Uno dei più grandi meriti della FDA è quello di aver riconosciuto che il trattamento delle disfunzioni sessuali femminili è una necessità clinica ancora oggi insoddisfatta.

La sessualità è di solito complicata, e problemi come la perdita della libido sono multifattoriali per la maggior parte delle donne. Gli oppositori del flibanserin affermano che le principali cause per cui una donna possa lamentare riduzione della libido siano di ordine psicosociale, come le difficoltà relazionali, l’alterata percezione della propria immagine corporea, o la storia di abuso sessuale. Gli stessi pensano che la sessualità sia sempre un fenomeno che coinvolge sia mente che corpo. Anche se spesso per una donna questi fattori sono correlati implicitamente alla perdita di interesse sessuale, in realtà non è sempre così. Non è possibile sostenere che la sessualità femminile sia un tutt’uno mente, corpo e spirito e contemporaneamente affermare che il contributo biochimico che flibanserin può essere in grado di fornire al cervello per migliorare le esperienze sessuali non esista.


I farmaci antidepressivi che alterano la biochimica cerebrale sono noti per avere effetti collaterali sulla sessualità con una prevalenza che può raggiungere il 92%. E’ noto che questi farmaci diminuiscono l'interesse sessuale, rallentano l'eccitazione, e impediscono l’orgasmo in alcune donne. Ironia della sorte, flibanserin è stato studiato inizialmente come un antidepressivo, e mentre il meccanismo esatto di come un farmaco può compromettere o migliorare l’interesse sessuale è sconosciuto, non dovrebbe essere difficile immaginare che se una modificazione biochimica può peggiorare la funzione sessuale, essa può anche essere in grado di migliorarla.


Flibanserin è una pillola che si deve assumere tutte le sere, quindi una terapia cronica, ed è stata criticata perchè ha dimostrato solo un modesto incremento del desiderio sessuale, essendo in grado di aumentare gli eventi sessuali soddisfacenti di 0,4-1 al mese rispetto al placebo. Tuttavia anche se flibanserin ha mostrato dati di efficacia poco brillanti, questo non significa che sia inefficace, e anche piccoli miglioramenti nella funzione sessuale possono cambiare la vita ad una donna alle prese con disabilitanti problemi di intimità.


Come tutti i farmaci flibanserin ha effetti collaterali. Le conseguenze più comuni comprendono affaticamento, capogiri, sonnolenza, e una riduzione, rara ma precipitosa, della pressione sanguigna. Durante la terapia con flibanserin le donne non possono bere sostanze alcoliche. Negli USA per poter prescrivere e dispensare il farmaco medici e farmacisti dovranno essere autorizzati mediante una certificazione specifica. Da una parte questa misura può risultare eccessiva, visto che esistono farmaci con effetti collaterali ben più gravi che non sottostanno a simile regolamentazione, dall’altra è giusto che flibanserin sia prescitto e venduto solo da professionisti con esperienza in medicina sessuale.


Se flibanserin è inutile, sarà il mercato a seppellirlo, le donne a smettere di utilizzarlo, i medici ad interrompere le prescrizioni. Fino ad ora sono state studiate 8.500 donne in terapia con flibanserin, oltre 1.000 di loro per un anno, e i dati suggeriscono che il farmaco aiuterà alcune di esse. Le donne meritano di conoscere quali sono le loro attuali possibilità, perché vale la pena lottare per la propria salute sessuale. La sessualità femminile è stata ignorata dalla medicina per la maggior parte della sua storia. Almeno oggi esiste qualcosa con cui combattere.