Sclerosi multipla: come può alterare la sessualità?

La sclerosi multipla è una malattia che colpisce il sistema nervoso centrale, che include il cervello e il midollo spinale. Nella sclerosi multipla il sistema immunitario dell’individuo attacca le cellule che formano la guaina mielinica, il rivestimento cellulare che protegge i neuroni. Un danneggiamento della guaina mielinica ostacola la trasmissione dei segnali nervosi tra il cervello e le altre parti del corpo. In questo modo i segnali nervosi vengono trasmessi più lentamente oppure non riescono per nulla a raggiungere la loro destinazione.

 

Secondo le stime della National Multiple Sclerosis Society, più di 2.3 milioni di persone nel mondo sono affette da sclerosi multipla.

 

Il sistema nervoso centrale riveste un ruolo importante nella risposta sessuale dell’individuo. Per esempio, quando un uomo è stimolato sessualmente, un messaggio nervoso parte dal cervello e va a stimolare l’erezione del pene. Per una donna, il messaggio stimola la lubrificazione vaginale, preparando il suo corpo per l’attività sessuale. La sclerosi multipla può interferire con la trasmissione di questi segnali nervosi.

Ci sono altri aspetti della sclerosi multipla che possono contribuire alle problematiche sessuali. La persona si può sentire affaticata, avere problemi minzionali o spasmi muscolari. La depressione conseguente ai cambiamenti della propria vita sessuale, l’ansia legata alla diminuita attrattività verso il partner e lo stress legato alla malattia sono comuni nelle persone affette da sclerosi multipla.

 

Sia per gli uomini che per le donne, la riduzione del desiderio sessuale e la difficoltà a raggiungere l’orgasmo sono problemi comuni. Alcuni percepiscono una minore sensibilità degli organi genitali rispetto a quando non soffrivano di sclerosi multipla. Gli uomini possono avere problemi nel raggiungere o mantenere l’erezione oppure a eiaculare. Per le donne l’insufficiente lubrificazione costituisce spesso un problema, poiché può rendere spiacevole o doloroso il rapporto penetrativo.

 

Fortunatamente molti dei problemi sessuali associati alla sclerosi multipla possono essere trattati. Per esempio esistono diversi trattamenti per la disfunzione erettile. Le donne con insufficiente lubrificazione vaginale possono trovare utile usare un lubrificante.

 

La terapia sessuologica è un’ulteriore opzione per uomini e donne affetti da sclerosi multipla, da eseguire insieme ai relativi partner. Il sessuologo può suggerire degli accorgimenti, come l’utilizzo di un vibratore per aiutare la stimolazione, oppure aiutare la coppia a discutere apertamente delle proprie difficoltà e necessità riguardanti gli aspetti sessuali.

 

Uomini e donne devono essere incoraggiati a discutere le problematiche sessuali con i propri medici. La sessualità è un aspetto spesso trascurato nel trattamento della sclerosi multipla, sebbene ancora parte importante della vita dei soggetti.