La terapia con testosterone può aiutare gli uomini diabetici

I ricercatori inglesi hanno scoperto che gli uomini affetti da diabete mellito di tipo II possono beneficiare della terapia sostitutiva con testosterone utilizzando il testosterone undecanoato (TU).

 

Lo studio riguarda 199 uomini diabetici del Regno Unito. Dopo aver confermato bassi livelli di testosterone, i ricercatori hanno randomizzato i pazienti in due gruppi: uno trattato con TU e uno con placebo per 30 settimane. Dopo tale periodo 106 pazienti hanno deciso di continuare nella seconda parte dello studio, fase open-label.

I risultati sono stati valutati utilizzando l'International Index of Erectile Function (IIEF), l'Aging Male Symptom assessment (AMS), l'Hospital Anxiety and Depression Scale (HADS), e il Global Efficacy Question (GEQ). Dopo 30 settimane, il 46% dei pazienti trattati con TU ha percepito un miglioramento della propria salute grazie al testosterone. Nel braccio placebo questa sensazione è stata riportata dal 17% dei pazienti. Inoltre, dopo la seconda fase dello studio, il 70% di tutti i pazienti ha percepito un miglioramento della propria salute.

 

Sottoposti a trattamento con testosterone, i pazienti hanno riconosciuto miglioramenti nella funzione erettile, soddisfazione dei rapporti, desiderio, orgasmo e soddisfazione globale. Gli uomini obesi e affetti da depressione tuttavia non hanno riscontrato gli stessi miglioramenti.

 

Lo studio è stato pubblicato online ad aprile su The Journal of Sexual Medicine.

 

 

Hackett G et al. Testosterone Replacement Therapy with Long-Acting Testosterone Undecanoate Improves Sexual Function and Quality-of-Life Parameters vs. Placebo in a Population of Men with Type 2 Diabetes. J Sex Med. 2013; 10(6): 1612-27.