Risorse online

CARCINOMA PROSTATICO: NOMOGRAMMI PRE-TRATTAMENTO

Quando viene diagnosticato un tumore della prostata, escludendo i casi con metastasi a distanza, la definizione clinica dell'estensione della malattia (in termini tecnici la stadiazione loco-regionale) presenta ancora diversi limiti. In parole povere non esistono esami diagnostici in grado di definire con estrema precisione quanto esteso sia il tumore. Per superare questi limiti sono stati introdotti i nomogrammi. Grazie a tali strumenti (messi a punto sulla base di casistiche molto numerose) è possibile per un dato paziente quantificare la probabilità di carcinoma indolente, malattia confinata alla prostata, malattia che ha superato la capsula prostatica, coinvolgimento delle vescichette seminali o dei linfonodi. Per utilizzare i nomogrammi è necessario disporre dei seguenti dati: PSA, score di Gleason, risultato dell'esplorazione rettale (cioè se il medico ha sentito delle irregolarità alla palpazione della prostata), numero di prelievi bioptici positivi per tumore e negativi. I risultati dei nomogrammi sono espressi in percentuali di rischio, non rappresentano quindi la certezza, ma sono utili per indirizzare il medico e il paziente verso la soluzione terapeutica più appropriata.
 
 

CALCOLATORE PSA DOUBLING TIME

Il tempo di raddoppiamento del PSA (PSA doubling time) è utile per monitorare l'andamento del PSA nei pazienti che hanno ricevuto un trattamento definitivo per il tumore della prostata (es. prostatectomia radicale, radioterapia). Questo strumento è utile per calcolare il tasso di crescita del PSA espresso in termini di velocità in ng/ml/anno. Per utilizzare questo calcolatore sono necessari almeno 2 valori di PSA totale e le date in cui questi sono stati determinati. 

 

 

 

CALCOLATORE RISCHIO DI RECIDIVA E PROGRESSIONE DEL CARCINOMA VESCICALE

Questo calcolatore è stato sviluppato dalla Organizzazione Europea per la Ricerca e il Trattamento del Cancro (EORTC). Esso permette di stimare la probabilità di recidiva e progressione nei pazienti ai quali è stato diagnosticato un carcinoma vescicale in stadio Ta o T1. Sono necessari i seguenti dati: numero di neoformazioni vescicali riscontrate, dimensione delle lesioni, numero di eventuali recidive in passato, stadio T, presenza di carcinoma in situ, grado tumorale. Tutte queste informazioni sono contenute generalmente nell'atto operatorio e nel referto dell'anatomia patologica. Il calcolatore è disponibile in versione Windows, iOS e Android.

 

 

CALCOLATORE TESTOSTERONE LIBERO E BIODISPONIBILE

La misurazione del testosterone libero nel sangue non è semplice dal punto di vista laboratoristico. Il test più affidabile per quantificare il testosterone libero, cioè la forma attiva non legata alle proteine, è la dialisi di equilibrio, procedura molto costosa che viene eseguita in pochissimi centri e quasi esclusivamente a scopo di ricerca. Tutti gli altri metodi di misurazione non risultano adeguatamente affidabili. Nei casi in cui è richiesta la valutazione del testosterone libero è possibile utilizzare questo calcolatore che si è dimostrato affidabile nel riprodurre i valori misurati con la dialisi di equilibrio. E' necessario disporre dei valori di testosterone totale, albumina e sexual hormone binding globulin (SHBG).