Nocturnal Penile Tumescence (NPT) test

L'NPT test o rigidometria notturna è un esame non invasivo che valuta l'attività erettile del pene durante il sonno. Ogni uomo in buone condizioni di salute ha normalmente 3-5 eventi erettili ogni notte, normalmente durante le fasi di sonno REM (Rapid Eye Movements). Le erezioni notturne non vengono inibite dalla psiche e pertanto sono presenti anche in quegli uomini la cui prevalente causa di disfunzione erettile è psicogena. Il test viene utilizzato nei casi (rari) in cui non sia possibile escludere una componente psicogena solo sulla base della valutazione clinica e psicosessuologica.

 

Il test si esegue utilizzando un dispositivo dedicato (Rigiscan), formato da due anelli costrittori collegati all'unità di registrazione. Gli anelli vengono "indossati" sul pene, ponendone uno al di sotto della corona del glande e uno alla base dell'asta. Durante la notte il dispositivo misura costantemente il diametro e la rigidità dell'asta, registrando in maniera quantitativa gli eventi erettili in termini di durata, entità di tumescenza e rigidità. Al termine dell'esame un computer riassume le rilevazione quantitative su di un grafico per permetterne una più semplice interpretazione.

 

L'esame può essere condotto in una stanza dedicata oppure a domicilio dal paziente. Le ore di sonno devono essere almeno 5-6 perchè la registrazione sia attendibile. Inoltre l'esame deve essere eseguito per 2 o meglio 3 notti di seguito per ridurre la probabilità di risultati falsi negativi. Occasionalmente la depressione o alcuni disturbi del sonno possono ridurre o impedire le erezioni notturne anche in casi in cui non esistono cause organiche della disfunzione erettile.